Dove mangiare la migliore Amatriciana a Roma

10 indirizzi imperdibili per chi ama la cucina romana.

Dove mangiare la migliore Amatriciana a Roma

Storia e curiosità dell’Amatriciana

L’amatriciana (in romanesco matriciana) è un piatto tipico delle osterie e trattorie romane, sebbene il nome derivi dal Comune Amatrice in provincia di Rieti. Gli ingredienti sono: guanciale, pecorino e pomodoro, anche se in origine era un piatto “bianco”, creato dai pastori, che avevano a disposizione solo pasta secca, guanciale, pepe nero e pecorino. La ricetta come la conosciamo oggi, si deve ai napoletani che nel Settecento iniziarono a coltivare il rosso pomo, distribuendolo in tutti i territori del regno borbonico, tra cui il Comune sabino.

Ecco i migliori ristoranti dove mangiare l’Amatriciana a Roma

Trecca - Cucina di Mercato

Trecca - Cucina di Mercato
Trecca propone un menù snello con pochi piatti che ruotano quasi giornalmente. La stagionalità e la disponibilità degli ingredienti sono al centro della proposta, rendendo questo indirizzo la meta perfetta per chi ama una cucina autentica e sincera.

Info

Via Alessandro Severo, 220 (Ostiense)

Santo Palato

SantoPalato
SantoPalato è un tributo alla Taverna del Santopalato che fu covo del movimento futurista di Torino nel 1931: un omaggio formale all’estetica che propone un’autentica cucina di gusto e stile. Il menù è concreto ed è incentrato sulla qualità dei prodotti, infatti, i fornitori sono contadini, agricoltori, allevatori e selezionatori di alta qualità.

Info

Piazza Tarquinia, 4 A/B (San Giovanni)

Armando al Pantheon

Armando al Pantheon
Armando al Pantheon è un ristorante gestito dalla famiglia Gargioli da ben tre generazioni. La cucina tradizionale, romana e laziale, è specializzata nella proposta di carne, pesce e quinto quarto. La carta dei vini è ricca di vitigni autoctoni italiani e produzioni sostenibili.

Info

Salita de' Crescenzi, 31 (Centro storico)

Il Marchese - Osteria Mercato Liquori

Il Marchese - Osteria Mercato Liquori
In questo locale i piatti tipici della tradizione romana vengono cucinati sotto gli occhi dei clienti, grazie a postazioni fronte cucina e rivisitati in chiave moderna per offrire un menu semplice ed innovativo. A preparare i piatti, non “chef”, ma veri e propri cuochi, per un ritorno alle origini quando la cucina non era tendenza, bensì passione e totale dedizione.

Info

Via di Ripetta, 162 (Centro storico)

La Bonora

La Bonora
A La Bonora tutto si traduce in capolavori di gusto Home Made realizzati al momento, che vanno a costellare un ricco menù ed una drink list dal sapore unico. Aperitivo, cena, dopocena con cibi gustosi e sfiziosi, come gli hamburger o primi piatti della tradizione romana. È interessante anche la proposta di cocktail originali, distillati e birre artigianali.

Info

Largo Appio Claudio, 346 (Tuscolana)

Da Romolo alla Mole Adriana

Romolo alla Mole Adriana
“Da Romolo alla Mole Adriana” è una trattoria situata in Borgo Pio, vicino alla Basilica di San Pietro. Il menu offre i migliori piatti romani e laziali, dalla classica amatriciana alla pizza, dalla carne al pesce, per una scelta di qualità che ha permesso al ristorante di far parte dell’“Associazione Negozi Storici d’Eccellenza”.

Info

Vicolo del Campanile, 12 (Prati)

Romanè

Romanè
Romanè è un locale informale, quasi spartano, che propone un menù stagionale, su base romana con golosissimi tocchi di fantasia personale e caratterizzata da una certa generosità nelle porzioni.

Info

Via Cipro, 106 (Prati)

Lo Scopettaro

Lo Scopettaro Roma
Lo Scopettaro è uno dei ristoranti con cucina tipica romana più antichi di Roma, nel quartiere storico di Testaccio. Una vera istituzione nel suo genere. L’ambiente è quello di una trattoria romana classica, con pochi fronzoli e molta sostanza. La cucina è all’insegna della tradizione capitolina.

Info

Lungotevere Testaccio, 7 (Testaccio)

Checchino Dal 1887

Checchino dal 1887
Checchino Dal 1887 è una vera e propria istituzione romana, un ristorante che ha segnato la storia gastronomica della città attraverso i rigatoni con la pajata e la coda alla vaccinara, i piatti popolari per antonomasia. Oltre a ciò. Qui è possibile mangiare piatti di carni del quinto quarto ed altre specialità tradizionali.

Info

Via di Monte Testaccio, 30 (Testaccio)

Osteria Palmira

Osteria Palmira
L’Osteria Palmira desidera ricreare un’atmosfera di famiglia, necessari a restituire i sapori autentici della cucina tradizionale romana e laziale. La cucina ogni giorno lavora nel rispetto dei produttori e di chi si siede ai tavoli per mangiare, con sincera onestà, cercando attraverso i piatti di creare un’esperienza unica.

Info

Via Abate Ugone, 29 (Monteverde)

“Consigliamo ai lettori di contattare direttamente il ristorante per ottenere informazioni più recenti prima di pianificare la visita, perché nel mondo della ristorazione le situazioni possono cambiare rapidamente e gli indirizzi da noi consigliati potrebbero aver modificato i loro orari, menù o persino aver chiuso. Ci scusiamo per eventuali inconvenienti causati da informazioni non aggiornate”.

© riproduzione riservata