Mangiare nel verde a Roma: Acquedotto Alessandrino

Ristoranti fuori dagli schemi e dalle solite rotte.

Mangiare nel verde a Roma Acquedotto Alessandrino

A Roma scegliere dove passare del tempo all’area aperta è molto facile, perché tra parchi, ville e giardini c’è solo imbarazzo della scelta; quindi, perché non concedersi un momento di relax immersi nel verde concludendo una tonificante passeggiata con una “bella mangiata”? Lasciamo da parte i romantici e bucolici picnic sotto gli alberi e andiamo a conoscere due ristoranti non distanti dal Parco Sangalli, tappa del festival RGB Light Experience, un evento che vede installazioni site-specific snodarsi per le vie del quartiere e dove si ergono maestose gli antichi archi dell’Acquedotto Alessandrino, costruito nel III secolo d.C. per portare acqua alle Terme situate nella zona che oggi ospita i palazzi del Senato della Repubblica.

Osteria Bonelli

Osteria Bonelli
Osteria Bonelli a Torpignattara è un omaggio alla cucina capitolina, un posto lontano dai flussi turistici e per questo uno dei pochi presidi della Capitale a proporre piatti tradizionali ed autentici. I fornelli sono a vista e il menu prevede le ricette più tipica della tradizione giudaico romana: dalla coratella con carciofi alla carbonara, dal coniglio alla cacciatora alla trippa, dal pollo con i peperoni alla coda alla vaccinara, insomma una proposta di una volta. Forse l’ultima osteria di Roma sia per l’atmosfera “casareccia” sia per i prezzi popolari.

Info

Via dell’Acquedotto Alessandrino, 172 - Roma

Osteria degli Stolti

Osteria-degli-Stolti
A pochi metri dal Parco Sangalli si trova una trattoria pizzeria caratteristica dove i sapori seguono la scia delle vecchie tradizioni. Al menù si aggiungono diversi piatti del giorno proposti in base alle materie prime disponibili. La pasta fatta con farina e mattarello sposano gli ingredienti tipicamente romani come il carciofo, guanciale e pecorino, selezionati da piccoli produttori locali.

Info

Via Natale Palli, 28 - Roma

Osteria Eufrosino

Osteria-Eufrosimo
Tor Pignattara è un quartiere di Roma la cui toponimia deriva da “pignatta”, antico termine per indicare le anfore romane; infatti, in questa zona si trova il Mausoleo di S. Elena, madre di Costantino, l’imperatore che permise il libero culto al cristianesimo, costruito utilizzando questo materiale. Una linea con il passato che rimane viva grazie ai resti ancora visibili del monumento e all’Osteria Eufrosio, anche qui un chiaro riferimento al cattolicesimo, essendo il nome un omaggio al santo patrono dei cuochi. Il locale è spartano come dimostra il pavimento retrò in marmo spezzato su cui poggiano sedie e tavoli in legno. Il menù è una celebrazione della cucina popolare italiana che attinge da ricette ormai dimenticate. La carta dei vini è snella e sincera come le etichette che vengono proposte.

Info

Via di Tor Pignattara, 188 - Roma

Chourmo Majestic Corner

Chourmo-Majestic-Corner
Chourmo Majestic Corner è una piccola ed intima enoteca con miscelazione di vini naturali, situata nel popolare quartiere di Roma Torpignattara. Una preziosa gemma per gli amanti di bottiglie autentiche di piccoli ed audaci produttori. La selezione curata e diversificata, offre un viaggio sensoriale attraverso etichette sostenibili, capaci di raccontare terroir e storie. Lo staff  pronto ad offrire consigli creando un'esperienza unica e coinvolgente. Un indirizzo ideale per scoprire la bellezza e la convivialità.

Info

Via Galeazzo Alessi, 122 - Roma

“Consigliamo ai lettori di contattare direttamente il ristorante per ottenere informazioni più recenti prima di pianificare la visita, perché nel mondo della ristorazione le situazioni possono cambiare rapidamente e gli indirizzi da noi consigliati potrebbero aver modificato i loro orari, menù o persino aver chiuso. Ci scusiamo per eventuali inconvenienti causati da informazioni non aggiornate”.

© riproduzione riservata